L’Italia (in)fondata sul lavoro

A fine ottobre 2021, il più grande centro per l’impiego di Roma non consentiva ancora l’ingresso a chi cercava lavoro. Specchio di un Paese che dell’Articolo 1 si dimentica troppo spesso

https://www.youtube.com/embed/E3aFwWdLRlk
Il centro impiego della capitale è deserto
https://www.youtube.com/embed/1aqL2ia9ma8
Dentro alle aziende che assumono i rider
https://www.youtube.com/embed/7hndJA1wUzU
L'esodo infinito delle aziende italiane
https://www.youtube.com/embed/I6q-pOwgRN4
Come ti licenzio un'intera fabbrica con un'e-mail

Il centro impiego della capitale è deserto

Dopo un anno e mezzo di pandemia, nel pieno della riapertura degli uffici pubblici, i centri per l'impiego rimangono difficilmente accessibili. Un controsenso inspiegabile in un'Italia disoccupata

Dentro alle aziende che assumono i rider

Quando, nel 2016, il fenomeno dei rider stava esplodendo in Italia, mi feci assumere in una delle principali aziende di consegne a domicilio. Quello che vedete è un piccolo esempio di ciò che accade ogni giorno a milioni di lavoratori

L'esodo infinito delle aziende italiane

40mila aziende italiane nella sola Romania. Per un totale di 300mila assunzioni locali. Cosa (non) si è fatto per tenerle dentro ai confini nazionali e perché il costo del lavoro non è l'unico problema del nostro Paese

Come ti licenzio un'intera fabbrica con un'e-mail

La Gkn di Firenze, storica azienda metalmeccanica, è diventata suo malgrado uno degli esempi più drammatici del panorama economico italiano. Ho passato la notte degli europeo con gli operai da poco licenziati, tra lacrime e gioia 

Per la gallery completa dei servizi > clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: